A tu per tu con Andrea Palei. Le mirrorless viste da voi!

Con la nostra nuova rubrica “A tu per tu“,  chiediamo il punto di vista sulle mirrorless direttamente a voi. Andrea (sito, instagram e pagina FaceBook), fotografo professionista toscano,  ci racconta e ci fa soprattutto vedere i capolavori che riesce a tirare fuori con una mirrorless e la sua creatività e competenza. Leggiamo cosa ci dice a riguardo…


Una breve presentazione personale…

Ciao, mi chiamo Andrea Palei sono un fotografo professionista toscano. Mi occupo prevalentemente di fotografia commerciale e aziendale; lavoro soprattutto nel campo del food, del reportage, del corporate e del ritratto. 
A la mia attività di fotografo per aziende affianco quella di fotografo per matrimoni. 
Quando non fotografo per lavoro mi occupo di street photography 


Genere fotografico preferito…

Il “ritratto”, il “food” e la “street photography”.


Evoluzione del corredo…

Sono passato dal sistema reflex al sistema mirrorless per gradi; più di 6 anni fa ho acquistato il primo modello della serie X di Fujifilm: la X100. E successivamente ho preso XT1 e XT2. Fino al 2016 il mio corredo era diviso in due: da una parte reflex e da l’altra mirrorless.


Corredo attuale e da quanto lo utilizzi…

Il mio corredo adesso è composto da fotocamere X100S – XT1 – XT2 e da obiettivi fissi molto luminosi: 14mm / 23mm / 35mm e 56mm.
Sto pensando di acquistare il 50-140mm che è uno zoom pazzesco e molto versatile. Più avanti vorrei sostituire la XT1 con la nuova XH1.
 
Utilizzo Fuji da più di 6 anni.


Cosa ti ha portato al cambiamento? torneresti al sistema reflex? 

Mi è sempre piaciuto cambiare e provare nuove cose; mi stavo stancando del peso e dell’ingombro delle reflex e i nuovi sistemi “senza specchio” mi affascinavano.
All’inizio era curiosità ma quando ho iniziato ad usare per lavoro la XT1 mi sono subito innamorato dalla leggerezza dei corpi macchina e dalla qualità dei file.
Tornerei alla reflex solo per necessità e obblighi lavorativi ma in quel caso non abbandonerei totalmente le mirrorless. 


Passeresti a un sistema reflex? 

Non per mia scelta, ma passerei molto volentieri al medio formato con la GFX


Punti di forza e punti deboli del mondo mirrorless dal tuo punto di vista 

Il mondo mirrorless vince per la leggerezza perchè quando ti devi portare dietro molta attrezzatura avere una borsa più leggera fa una differenza enorme; e per la discrezione dei corpi così piccoli che quando sei in mezzo alla gente diventi quasi invisibile.
Il loro punto debole: l’autofocus che in certe occasioni non è immediato e perfetto.


Cosa ti ha portato, tra le mirrorless, a scegliere il sistema aps-c di Fuji? Punti di forza e deboli, secondo te, del mondo Fuji …

Quando ho scelto di dividere il mio corredo, all’inizio sono stato combattuto fra Fuji e Sony; alla fine ho optato per FUJI perchè già ne conoscevo le caratteristiche e le qualità.
 
I punti di forza di Fuji: mirino elettronico e silenziosità. Altri punti a favore molto importanti: perfezione del file JPG, bilanciamento del bianco e vividezza dei colori.
 
I punti deboli di Fuji: il grip per la presa poco marcato e mancanza di misurazione TTL con alcuni sistemi flash da studio.

Qualche tuo scatto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: